mercoledì 26 gennaio 2011

A volte ritornano...

Ogni tanto decido di togliere la polvere da questa paginetta.

Anche altri decidono di togliere la polvere dagli armadi e tirano fuori vecchie cariatidi delle quali pensavamo di esserci liberati definitivamente.
Ed ecco che, in tempi politici sospetti, per le strade di Milano compaiono cartelloni pubblicitari il cui slogan rimanda ad una vecchia reclame di un formaggio. Ma invece di un invitante prodotto caseario compare la sagoma di un noto personaggio politico di un partito di maggioranza, insieme ad un altro politico che fece parte delle maggioranze dei tempi che furono che, con i loro comportamenti corrotti, contribuirono a portare la nostra nazione a livelli di paese in via di sviluppo.



 Photobucket 


Che dire se non che, in tempi in cui tutto sembra andare in rovina, dai posti di lavoro che mancano al senso di malessere diffuso causato da una classe dirigente che appare inerte ed insensibile ai bisogni di coloro che ad essa si sono affidati, sembra una presa in giro. E questo vale per qualsiasi maggioranza di qualunque colore.
Ma la presa in giro più forte è, secondo me, che un politico dell'attuale maggioranza venga patrocinato da un altro politico di una vecchia maggioranza ,il quale ebbe delle vicissitudini giudiziarie legate alla vicenda di Tangentopoli nei primi anni '90 e che, per sua stessa ammissione intascò una bustarella di 200 milioni di lire e che per questo venne anche condannato.

La gente questo non lo sa o tende a dimenticarlo e, per me, questi due personaggi hanno la stessa fiducia di due venditori di pneumatici lisci i quali vogliono far credere che invece il loro prodotto sia ipersicuro soprattutto su strada bagnata o, peggio, ghiacciata.

Purtroppo c'è la malsana tendenza a fidarsi di persone che sembrano non lavorare seriamente e, ancor più grave, a rinnovare questa fiducia nel tempo nonostante, visibilmente, la Nazione stia crollando a pezzi mentre tutti siamo spettatori più o meno consapevoli. Attivi o passivi.

Che cosa vogliamo pretendere se a capo di tutto c'è un presidente clownesco che continua a far credere a tutti che tutto va bene madama la marchesa, che l'Italia sta reggendo la crisi, che è tutta colpa dell'opposizione e che in due giorni Napoli sarà ripulita dai rifiuti?

D'altra parte, nella stessa piazza cinque anni fa comparì anche questo di cartellone che la dice tutta sul personaggio, anche se allora sembrò trattarsi di un errore...




 Photobucket 

2 commenti:

  1. non riesco a capire, come la gente abbia la memoria corta e come si continui a dare fiducia a personaggi che di sicuro non pensano al bene del paese

    RispondiElimina